Stemma Fiorenzuola

DAY CAMP FIORENZUOLA

 

Gita Juventus Stadium

  • L'US Fiorenzuola organizza il 3 Giugno, per tutti i ragazzi dell'Academy, una gita a Torino per visitare lo Juventus Stadium. Lo Stadium Tour con la guida riservata (durata 70 minuti) darà la possibilità di ripercorrere la storia e le vittorie della Juventus, in un'atmosfera unica. Si avrà accesso alle aree più esclusive come gli spogliatoi, la Tribuna Vip, le panchine, il tunnel d'ingresso giocatori, fino a giungere sul terreno di gioco. A seguire verrà visitato lo Juventus Museum (durata 50 minuti), dove si potranno ammirare le fotografie, i filmati, le coppe, le maglie e tutti i cimeli bianconeri.

  • Si partirà dal Piazzale della Coop alle ore 8.00 col pullman, pranzo al sacco al Parco Valentino e ritorno previsto per le ore 16.00 circa.

  • Si accettano le adesioni, con il contestuale pagamento della quota, entro il 10 maggio, presso la segreteria sportiva Accademy in via Barani (Renzo Barbieri 335-1747442). Il costo di partecipazione è di 30 euro, che comprende: il biglietto per Juventus Museum, il tour dello stadio con la guida riservata ed il pullman 

Le interviste

Next Match

  •  

Visitatori on line

 18 visitatori online

Totale Visitatori Sito

Tot. visite contenuti : 140540

Richieste di Accredito

Le richieste di accredito per le partite casalinghe devono pervenire inderogabilmente al numero di FAX 0523-982615, entro 24 ore prima dell’inizio dell’incontro. La richiesta deve specificare:

· Società, Ente o altro Soggetto richiedente;

· Partita interessata e data;

· Numero di accrediti;

· Cognome e nome, date e luogo di nascita, qualifica dei beneficiari;

I nostri Sponsor


 



 


 

Sponsor elenco completo 

Amarcord - Come eravamo..

Domenica 28 Giugno 2015 10:06

 

Quella maledetta domenica di vent’anni fa

 

 

 

 

Precisamente il 25 Giugno di vent’anni fa, si disputava la finale play off, persa ai rigori contro la Pistoiese di Clagluna, che poteva regalare ad un piccolo paese di provincia il sogno di approdare in Serie B. Una domenica amara, che lasciò tanta tristezza nel cuore dei fiorenzuolani, ma che oggi, a distanza di tanti anni, ha acquisito il sapore di una grande impresa, di un miracolo sfiorato, che ha regalato tanti sogni ed immense emozioni ai tifosi rossoneri.

 

Un torrido pomeriggio d’estate, un intero paese in fibrillazione, l’attesa interminabile e spasmodica, la carovana di auto e pullman di sostenitori partiti dal bar Ponte, la cattedrale del Dall’Ara che aspetta l’arrivo di Bottazzi e compagni, lo stadio che piano piano si colora di bandiere rossonere, a Fiorenzuola le strade deserte, la gente rimasta a casa incollata davanti alla radio.

 

Gli uomini di D’Astoli che dominano la partita, la Pistoiese che sembra ormai prossima al tracollo ma che non molla, gli attaccanti fiorenzuolani che mettono alle corde la difesa avversaria, ma la palla sembra essere stregata e non voler entrare in rete, tutti gli sforzi che continuano ad infrangersi contro il portiere avversario, un giovanissimo Angelo Pagotto, che approderà poi al Milan e che sta giocando la partita della vita.

 

Dopo i tempi supplementari, si passa alla roulette dei calci di rigore. Il palo colpito da Andrea Bottazzi, il sogno che s’infrange, le lacrime in mezzo al campo dell’indimenticabile capitano Rocco Crippa, il dramma sportivo delle migliaia di tifosi rossoneri che si consuma all’ombra della Torre Maratona.

 

Il ritorno triste della carovana rossonera lungo la rovente autostrada del Sole, intere famiglie con la sciarpa al collo per una maledetta domenica di calcio, che poteva regalare un sogno ad un intero paese.

 

Per chi quel giorno c’era, resterà per sempre l’indelebile ricordo di aver partecipato ad un pezzo di storia e rimarranno vive le travolgenti emozioni che solamente lo sport più bello del mondo può regalare. 

 
Sabato 20 Giugno 2015 06:54

 

Chi resta del grande gruppo

 

 

       

 

 

Sembra che in assoluto, i primi rinnovi per la prossima stagione 2015/16, siano stati quelli dei due guerrieri inseparabili: il capitano Dennis Piva ed il pech Andrea Petrelli. Due giocatori di ottimo livello, che costituiscono una garanzia al servizio di Mister Mantelli, per fare quel salto di qualità tanto auspicato dalla dirigenza. Da sottolineare che proprio Piva è ad un passo dalle 300 presenze in rossonero, traguardo che gli consentirebbe di diventare il giocatore più longevo del Fiorenzuola di tutti i tempi.

 

     

 

Anche l’attaccante Andrea Lucci, ragazzo d’oro dalle accelerazioni devastanti e dal dribling ubriacante, vestirà il prossimo anno la maglia rossonera. Capocannoniere nel campionato d’Eccellenza 2012-13 con 19 gol, ha timbrato le 169 presenze con la maglia del Fiorenzuola, mettendo a segno 50 gol. Tra i migliori nello scorso finale di stagione: da ricordare il suo ingresso che ha cambiato il volto del derby col Piacenza Calcio e che ha consentito la vittoria contro la Fortis Juventus, regalando la matematica salvezza in Serie D.

 

Il rinnovo di Ettore Guglieri era fortemente caldeggiato da tutti i tifosi. L’esterno di Farini, classe ’84, quest’anno ha infiammato la fascia sinistra, macinando un’incredibile quantità di gioco e palloni. Grinta, corsa, cuore, rapidità e tecnica sono state le caratteristiche che hanno fatto innamorare tutti gli spettatori del Comunale e regalato tante vittorie.    

 

 

       

 

 

Mister Mantelli ha voluto nuovamente tra i suoi anche il jolly della difesa Marco Fogliazza. Nato a Ponte dell’Olio, classe ’91, Fogliazza è alla sua quarta stagione in Val d’Arda, dopo essere cresciuto nelle giovanili del Piacenza ed aver vestito le maglie del Bettola-Ponte e del Pro Piacenza. Ha appena concluso una stagione giocata ad ottimi livelli, dove ha dimostrato di essere ormai una garanzia, con forte personalità e attaccamento alla maglia.  

 

Scontato anche il rinnovo del giovanissimo talento rossonero Pietro Pighi. Per lui si è appena concluso un’anno sportivo ricco di soddisfazioni, coronato dalla convocazione nella rappresentativa nazionale e dal premio come miglior giovane piacentino. Arrivato in sordina la scorsa estate dal settore giovanile della Cremonese, a suon di ottime prestazioni, è presto diventato una pedina fondamentale del centrocampo fiorenzuolano, dimostrando grinta, senso della posizione e buona tecnica. Per lui un futuro tutto da scrivere nella storia rossonera.    

 
Mercoledì 17 Giugno 2015 18:18

 

Girometta e Orlandi sono del Fiorenzuola

 

                                   

 

 

La notizia era già nell'aria da giorni dalle parti del Comunale, ma solo nella tarda mattinata di quest'oggi il DS rossonero Mariano Guarnieri ha annunciato l'accordo raggiunto con Matteo Girometta ed Emanuele Orlandi, per la prossima stagione. Sicuramente due colpi importanti, che sottolineano le ambizioni della società ad allestire una rosa competitiva e che aprono ufficialmente il mercato del Fiorenzuola.

Girometta, attaccante piacentino, classe '86, arriva dal Piacenza Calcio, dove l'anno scorso ha segnato 5 gol, collezionando 19 presenze. Nel suo passato può vantare 2 presenze in Serie B, oltre a due stagioni giocate in Serie C2.

Emanuele Orlandi arriva anche lui dal Piacenza Calcio, dove la scorsa stagione ha timbrato le 19 presenze, segnando 3 reti. Trequartista nato a Milano nel 1988, in passato ha vestito le maglie di Carpenedolo, Carrarese e Castiglione in Serie C.

Visibilmente soddisfatto il Vice Presidente Luca Baldrighi "Girometta va a colmare la lacuna lasciata dalla partenza di Michele Piccolo, mentre la duttilità tattica di Orlandi darà a Mantelli un'arma in più nello scacchiere offensivo. Entrambi i giocatori arrivano da via Gorra, segno che tra le società esiste, oltre una sana rivalità, anche un ottimo rapporto di collaborazione" 

 

 
Martedì 16 Giugno 2015 17:31

 

Il punto sul mercato

 

Sono giorni frenetici ed intensi per il DS del Fiorenzuola Mariano Guarnieri, col cellulare che squilla in continuazione ed una processione di giocatori e procuratori che entrano ed escono dalla sede dello stadio. Per il momento tutte le bocche restano cucite in casa rossonera e la strategia adottata è quella di attesa, prima di mettere a segno i primi colpi di mercato. 

Piva, Petrelli, Fogliazza, Lucci, Pighi e Guglieri, oltre ovviamente l'allenatore Mantelli, sono le pedine confermate, su cui costruire la squadra della prossima stagione. 

Con l'addio di Valizia, ritornato al Fontana Audax, bisognerà trovare un nuovo numero uno. Anche l'attacco è totalmente da rifondare. La bandiera Franchi, dopo tanti anni alla corte del presidente Pinalli, ha salutato il Comunale per approdare alla neo promossa in Promozione Agazzanese. Mentre Piccolo la prossima stagione vestirà la maglia del Carpaneto del presidente Rossetti.

A Mariano Guarnieri il difficile compito di costruire una squadra competitiva, così come chiesto dal vice presidente Roberto Pighi, ma con un occhio attento al rispetto del budget e del fair play finanziario. Ogni follia di mercato è quindi esclusa: arriverranno giocatori seri e utili alla causa, in cui più del nome sarà importante la motivazione e la voglia di fare bene. 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 83